Come e più di quelli degli adulti, gli occhi delicati dei bambini devono essere protetti dai raggi solari, soprattutto durante la stagione estiva, al mare e in montagna. Le raccomandazioni degli oculisti sono chiare: meglio far portare ai piccoli cappellini a falda larga fino ai 18 mesi e, dopo, optare per occhiali da sole di qualità.

Fino agli otto anni circa, gli occhi dei bambini sono in via di formazione: cristallino, cornea e tutte le altre strutture sono in via di sviluppo e ciò li rende più vulnerabili all’azione dei raggi solari. Attenzione va anche prestata al tipo di raggi: non solo quelli ultravioletti, ma anche alla luce blu – compresa tra l’ultravioletto e il visibile – che oltre a creare fastidio agli occhi può creare danni a lungo termine su retina e cristallino.

La luce blu è  presente soprattutto in montagna e, in minore quantità, anche a livello del mare. Occhialini e cappellino sono quindi “obbligatori” per tutelare gli occhi dei bimbi. Ma quali sono i parametri con cui scegliere gli occhiali giusti per il nostro piccolo? Gli occhiali per i bambini devono essere di qualità ottica perfetta, sia per quanto riguarda la montatura che la lente. Per questo è bene rivolgersi a negozi di ottica competenti e in grado di fornire tutte le certificazioni necessarie.

La scelta deve ricadere su montature resistenti a traumi e urti, fatte con materiali che non procurino allergie da contatto, mentre le lenti da sole devono assicurare una protezione completa. Per assicurarsi una efficace protezione durante una vacanza al mare, è bene acquistare un buon prodotto con protezione UV certificata. Se invece si trascorreranno le vacanze in montagna, è bene chiedere all’ottico un occhiale che oltre a proteggere dagli Uv abbiano dei filtri contro la luce blu. Se si farà una vacanza in barca, meglio una lente polarizzata, che elimina l’abbagliamento dovuto al riflesso dell’acqua. Per quanto riguarda il colore delle lenti, si può scegliere quello che si preferisce, purché sia scuro. Discorso differente se il bimbo ha un difetto visivo: meglio le tonalità del marrone se è presente miopia, verde-grigio se ipermetrope.

Montature un po’ più avvolgenti aiutano anche a difendere contro le allergie, non solo perché un occhio arrossato è più sensibile alla luce, ma anche perché può proteggere dall’impatto diretto di pollini o allergeni con la superficie dell’occhio.

 

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: