Sai come sceglierle?

Indossare le lenti a contatto è una soluzione visiva sempre più frequente: tra le tante tipologie, scegliamo quelle più adatte alla fisiologia dei nostri occhi e al nostro stile di vita.

Comfort, praticità, correzione di un difetto visivo: sono queste le ragioni principali per cui vale la pena decidere di indossare le lenti a contatto. Nell’ operare una scelta di questo tipo bisogna prestare la dovuta attenzione alla nostra salute oculare e al nostro stile di vita: le tipologie di lenti a contatto sono diverse e risulta indispensabile consultare il proprio ottico, in modo da essere sicuri di aver optato per la soluzione più comoda e sicura.

Oggi le lenti a contatto non sono più un azzardo: grazie a materiali biocompatibili con la fisiologia oculare e grazie ad una geometria sofisticata possiamo facilmente accedere ad un’ampia gamma di lenti e trovare quella che si addice meglio ai nostri occhi.

Ogni lente a contatto è realizzata secondo differenti tecnologie, che rispondono rispettivamente alle esigenze correttive di ciascun difetto visivo: miopia, ipermetropia, astigmatismo e (per questione d’età) presbiopia non sono più un problema. Difetto visivo, stile di vita, fisiologia oculare sono correlati alla scelta di specifiche lenti a contatto, la cui resistenza aumenta o diminuisce a seconda dell’arco temporale per il quale sono state progettate (la gamma varia dalle giornaliere alle annuali, fate voi!). A “semplificare” il tutto si aggiunge anche la consistenza: lenti a contatto morbide o rigide gas-permeabili?

“N” fattori che determinano “N” possibili scelte, quindi. Consultiamo e facciamoci aiutare : troviamo la giusta lente, quella che paradossalmente calza come un guanto!

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: