Ecco alcuni consigli per scegliere il giusto occhiale da sole.

Arriva la bella stagione. Le giornate si allungano e finalmente ci può concedere la prima giornata in spiaggia o all’aria aperta. Ecco allora che anche i nostri amati occhiali da sole escono dal cassetto. Ma avremo acquistato quelli giusti?
Un buon paio di occhiali da sole va scelto non solo in base ai propri gusti estetici, ma anche valutando quanto tempo passiamo all’aria aperta, se serviranno di più per guidare o praticare sport sulla neve o al mare. Per questo bisogna tenere conto di alcuni fattori: la capacità di assorbimento dei raggi, il colore delle lenti, sfumate, uniformi o polarizzate.
Se c’è una forte luminosità si crea l’abbagliamento, con un fastidioso alone chiaro e accecante.
La luce naturale infatti si muove ovunque in tutte le direzioni: orizzontale, verticale e lungo tutti gli angoli compresi tra queste dimensioni.

Così quando la luce incontra una superficie riflettente (come ad esempio l’asfalto, la neve, l’acqua, la sabbia o l’erba), subisce un processo detto di “polarizzazione”, ossia comincia a muoversi in verticale e in orizzontale.

La luce verticale trasmette all’occhio informazioni utili per la visione dei colori e la percezione dei contrasti. Mentre la luce orizzontale provoca fastidio con riverberi che ostacolano l’intero campo visivo, riducendo la visibilità e distorcendo dei colori, tanto da affaticare gli occhi.

Per questo è consigliato utilizzare le lenti polarizzate, che proteggono dai danni dei raggi UV e attenuano il riflesso più delle lenti da sole tradizionali. Va infatti ricordato che la parte della pelle più delicata da esporre al sole è proprio il contorno occhi. Quindi l’occhiale assume una doppia funzione di protezione. Per scegliere il giusto colore della lente basta effettuare un semplice test che “svelerà” quale è la lente adatta al vostro sguardo. Chiedi al tuo ottico

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: