Proteggersi è un modo per proteggere anche gli altri. Alcune precauzioni consigliate dal Ministero della Salute devono essere adottate per evitare di contrarre le più comuni infezioni virali, comprese l’influenza ed il nuovo Coronavirus.

Quest’ultimo appartiene ad una vasta famiglia di virus noti per causare malattie che vanno dal comune raffreddore a malattie più gravi come la Sindrome respiratoria mediorientale (MERS) e la Sindrome respiratoria acuta grave (SARS). Il nuovo Coronavirus è un ceppo che in precedenza non è mai stato identificato nell’uomo prima di essere segnalato a Wuhan, in Cina, nel dicembre del 2019.

Lavarsi le mani spesso ed in modo appropriato

Molte persone non prestano particolare attenzione a come si lavano le mani. Eppure è un’azione di fondamentale importanza per proteggersi dalle infezioni. Eventuali anelli vanno preferibilmente tolti prima di lavarle. Le mani vanno inumidite con acqua ed insaponate preferibilmente con sapone liquido tra i 40 ed i 60 secondi strofinando bene anche il dorso, tra le dita e sotto le unghie.

E’ poi necessario risciacquare abbondantemente le mani con acqua corrente, preferibilmente calda. Il risciacquo della mani è da effettuarsi possibilmente con carta usa e getta, con un asciugamano personale pulito oppure con un dispositivo ad aria calda. Se si ha la pelle secca, inoltre, è consigliabile utilizzare la crema reidratante essendo più esposta alla penetrazione di germi.

Gli altri accorgimenti consigliati dal Ministero della Salute per evitare le infezioni

E’ necessario mantenersi almeno ad un metro di distanza dalle altre persone, soprattutto quando tossiscono o starnutiscono oppure quando hanno la febbre. Il virus, infatti, è contenuto in goccioline di saliva e può essere trasmesso attraverso il respiro a distanza ravvicinata. Un’altra precauzione da adottare è quella di evitare di toccarsi con le mani occhi, naso e bocca.

L’utilità della mascherina per proteggersi

L’Organizzazione Mondiale della Sanità raccomanda di indossare la mascherina se si sospetta di aver contratto il nuovo Coronavirus e se sono presenti sintomi quali tosse o starnuti o se ci si prende cura di una persona con sospetta infezione. L’utilizzo della mascherina aiuta a limitare la diffusione del virus ma deve essere adottata in aggiunta ad altre misure di igiene respiratoria e delle mani. Non è invece utile indossare più mascherine sovrapposte.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: